Sezione Notizie

SP GROUP SRL

Come si usa l’estintore

Apr 2, 2021 | Antincendio

Come utilizzare l’estintore:

  1. Togliere la sicura
  2. Impugnare la lancia
  3. Azionare l’estintore

Per usare un estintore, qualunque sia il tipo e contro qualunque fuoco l’intervento sia diretto, è necessario attenersi alle seguenti regole:

  • Prendere visione e rispettare le istruzioni d’uso dell’estintore.
  • Operare a giusta distanza per colpire il fuoco con un getto efficace. Questa distanza può variare a seconda della lunghezza del getto consentita dall’estintore (compresa tra i 3 ed i 10 m.), ed in relazione al calore irraggiato dall’incendio.
  • Dirigere il getto di sostanza estinguente alla base delle fiamme.
  • Non attraversare con il getto le fiamme. La tecnica più efficace consiste nel cercare di spegnere subito le fiamme più vicine e progressivamente allargare in profondità la zona estinta.
  • Una prima erogazione di sostanza estinguente, distribuita a ventaglio. Può essere utile per avanzare in profondità ed aggredire da vicino il fuoco.
  • Nel caso d’incendio all’aperto in presenza di vento, operare sopravvento rispetto al fuoco. In questo modo il getto di estinguente verrà spinto contro la fiamma.
  • Non dirigere mai il getto contro le persone. Se avvolte dalle fiamme, dato che l’azione delle sostanze estinguenti su parti ustionate potrebbe provocare conseguenze peggiori delle ustioni, è preferibile ricorrere all’acqua o, nel caso questa non fosse disponibile, a coperte o indumenti per soffocare le fiamme.

Chi può usare l’estintore in caso di emergenza?

L’addetto antincendio viene nominato dal datore di lavoro che deve tener conto delle reali capacità dello stesso e, una volta nominato, deve provvedere alla sua adeguata formazione tramite specifici corsi stabiliti dalla normativa di cui parleremo in seguito.

 La nomina diverrà effettiva soltanto dopo che il soggetto avrà portato a termine con successo il percorso formativo, a quel punto il suo nominativo dovrà essere inserito nel DVR e la lettera di nomina dovrà essere conservata presso l’azienda.

La definizione della figura dell’addetto antincendio viene fornita dagli articoli 18 e 43 del D.lgs 81, il quale lo descrive come il lavoratore con il compito di mettere in pratica tutte le misure e le attività di:

  • prevenzione degli incendi;
  • lotta antincendio;
  • evacuazione in caso di emergenza in collaborazione con gli addetti al primo soccorso;

Tuttavia si consiglia al lavoratore di intervenire solo se in grado di farlo senza mettere a rischio la propria incolumità e, possibilmente, assistito da altre persone.

Come riportato sopra, l’addetto deve frequentare degli appositi corsi di formazione e aggiornamento, i cui contenuti minimi sono previsti dall’Allegato IX del Decreto Ministeriale 10 marzo 1998, che prevedono una parte teorica e una parte pratica per l’apprendimento e l’attuazione dei principi della lotta antincendio.

Quale tipologia di corso scegliere?

Categorie

Cappotto termico

Cappotto termico, cos'è: Il cappotto termico è uno dei migliori interventi esterni per l’isolamento termico e acustico degli edifici, produce benessere all’interno delle abitazioni perché riduce lo scambio termico tra l’interno e l’esterno dell’abitazione e risolve i...

leggi tutto
Bonus Facciate

Bonus Facciate

Bonus facciate, cosa cambia dal 2022? Questo Bonus, in vigore dal 2020, interessa una detrazione fiscale del 90% senza un importo massimo di spesa per i lavori finalizzati al ripristino delle facciate degli edifici ma poiché è stato prorogato per tutto il 2022, la...

leggi tutto
SISMABONUS

SISMABONUS

SISMABONUS, come funziona: Detrazione IRPEF o IRES dal 50% all’ 85% prevista su un ammontare massimo di 96.000 per le spese sostenute sia dai contribuenti privati che dalle società inerenti agli interventi per la messa in sicurezza di case e edifici produttivi in...

leggi tutto
ECOBONUS

ECOBONUS

Ecobonus, tutte le detrazioni fiscali: Detrazione IRPEF o IRES dal 50% al 85% concessa anch’essa per interventi che migliorino l’efficienza energetica degli edifici esistenti ma ripartita in dieci rate annuali di pari importo. Gli interventi per cui è riconosciuta la...

leggi tutto
Superbonus 110%

Superbonus 110%

Superbonus 110% come funziona Detrazione al 110% inerente agli interventi di risparmio energetico divisa in cinque rate annuali di pari importo che potrà essere ceduta all’impresa o alla banca. Agevolazione volta non solo a interventi per l’efficienza energetica bensì...

leggi tutto
BONUS Ristrutturazione

BONUS Ristrutturazione

Tutto quello che c'è da sapere sul Bonus Ristrutturazione Le agevolazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione edilizia sono disciplinate dall’art. 16-bis del Dpr 917/86 e prevedono un defalco dall’Irpef del 36% per le spese sostenute fino a un totale di...

leggi tutto
Protezione antincendio

Protezione antincendio

La protezione antincendio comprende tutte le misure da attuare al fine di limitare i danni alle persone ed alle cose derivanti dallo sviluppo di un incendio. Le misure di protezione di distinguono in Passiva e Attiva. I sistemi di protezione attiva non prevengono il...

leggi tutto
Corsi antincendio, quale scegliere?

Corsi antincendio, quale scegliere?

Quale corso antincendio scegliere? La scelta della tipologia di corso deve essere commisurata alla tipologia dell'attività esercita, al livello di rischio di incendio e agli specifici compiti affidati ai lavoratori. Il datore di lavoro, nell'ambito della valutazione...

leggi tutto
Estintori, cosa sono e come funzionano

Estintori, cosa sono e come funzionano

Cos’è un estintore L'estintore è un'apparecchiatura mobile di sicurezza, ad uso pubblico e privato, destinata allo spegnimento di fuochi mediante emissione autonoma di prodotti idonei detti agenti estinguenti coadiuvati da propellente. Com’è fatto un estintore Un...

leggi tutto
Share This

Share This

Share this post with your friends!