Colonnine di ricarica

Colonnine di ricarica

Colonnine di Ricarica, cosa sono e a cosa servono:

Le colonnine di ricarica forniscono energia elettrica con la quale si può ricaricare i veicoli elettrici come l’auto, la moto e la bici, sempre più in forte diffusione oggi in quanto questo tipo di mobilità è più sostenibile per l’ambiente.

Possiamo trovare le colonnine di ricarica per strada o nei parcheggi vicini a stazioni o aeroporti e quindi ad uso pubblico ed installate dai fornitori di energia e dai gestori di rete o ad uso privato allacciate alla rete locale e presenti nei pressi di abitazioni e attività di servizi come hotel, ristoranti ecc.

Le colonnine di ricarica possono essere a parete o a terra e per essere installate è necessario collegare la stazione di ricarica all’impianto elettrico esistente. Il cavo di ricarica poi dovrà essere compatibile con il mezzo di trasporto.

Se l’installazione di una stazione dedicata avviene in un’abitazione, inoltre, è necessario eseguire operazioni come la tracciatura dei consumi, la regolazione della potenza di carica e la gestione da remoto.

Possono essere anche collegate all’impianto fotovoltaico quindi è possibile ricaricare l’auto elettrica sfruttando l’energia solare. Questa soluzione è conveniente ed ecologica perché l’auto viene ricaricata senza emissioni di CO2 e si riducono i costi dell’elettricità.

Le colonnine di ricarica consentono una ricarica dei veicoli in maniera diversa secondo la normativa IEC (Commissione Elettronica Internazionale) 61851-1:

  • ricarica lenta (6-8 ore) a 16 A in corrente alternata, consentita solo in ambiente domestico privato attraverso una presa domestica o industriale fino a 32 A
  • ricarica lenta (6-8 ore) a 16 A in corrente alternata, consentita in ambito domestico e pubblico. Il cavo di alimentazione è dotato di un dispositivo detto Central Box con sistema di sicurezza PWM (modulazione di larghezza di impulso) che garantisce la sicurezza durante la ricarica. Le prese domestiche o industriali sono fino a 32 A
  • ricarica lenta (6-8 ore) a 16 A o mediamente rapida (30 min. -1 ora) a 63 A, 400 V, modalità di ricarica dotata di connettori specifici e sistema di sicurezza, è ammessa in ambiente domestico e pubblico
  • ricarica ultrarapida (5-10 min) in corrente continua fino a 200 A, 400 V, modalità di ricarica veicolo ammessa solo in ambienti pubblici
    Attualmente i veicoli elettrici garantiscono un’autonomia di circa 170-200 km a carica.

Inoltre, non si eseguono solitamente ricariche complete perché sono più frequenti le ricariche parziali per cui il tempo di sosta è inferiore dato che il veicolo non si deve ricaricare totalmente.

Chiedi un preventivo per l’installazione

Share This