Offices

Torino

Via Chambèry 93, 107/O
10142 Torino
011 287 10 73
info@spgroup-srl.com

Milano

Cooming soon

Bonus facciate, cosa cambia dal 2022?

Questo Bonus, in vigore dal 2020, interessa una detrazione fiscale del 90% senza un importo massimo di spesa per i lavori finalizzati al ripristino delle facciate degli edifici ma poiché è stato prorogato per tutto il 2022, la percentuale scende al 60%.

Il bonus facciate è valido per tutti gli edifici privati e anche per gli interventi di manutenzione ordinaria mirati al recupero o restauro della facciata.

Sono esclusi:
-gli interventi relativi alle facciate interne non visibili dalla strada ad uso pubblico
-le spese relative alla sostituzione di vetrate, infissi, portoni e cancelli

Tuttavia, con il decreto-legge n. 34/2020 (art.121) sono state introdotte due opzioni alla fruizione diretta della detrazione data da questi Bonus ovvero è possibile scegliere lo sconto in fattura quindi un contributo di pari importo in forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi oppure la cessione di un credito d’imposta corrispondente alla detrazione spettante.

Quest’ultima può essere rivolta ai fornitori dei beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi, ad altri soggetti come persone fisiche, società ed enti e infine a istituti di credito o intermediari finanziari. Inoltre, tutti questi soggetti i quali ricevono il credito hanno a loro volta la facoltà di cessione.

La possibilità di scegliere lo sconto in fattura o la cessione del credito anziché usufruire della detrazione è stata prorogata fino al 2024.